Un paio di buoni motivi per garantire la pulizia dell’ambiente di lavoro

1. Il benessere, la salute e il rendimento del personale

Un luogo di lavoro pulito e sicuro dal punto di vista igienico è un fattore determinante. Questo per garantire il benessere e di conseguenza il rendimento del personale che può trascorrere in questo ambiente anche intere giornate. La pulizia di qualunque posto di lavoro può essere uno strumento importante per attrarre nuovi collaboratori talentuosi o almeno per trattenere i dipendenti migliori. 

2. Raccomandazioni e referenze dei collaboratori

Esistono veri e propri studi che documentano come più del 70% dei dipendenti si dimostri restio a raccomandare a potenziali colleghi in cerca d’impiego un’azienda con uffici carenti dal punto di vista igienico. La stessa percentuale d’intervistati ha dichiarato che lil livello di pulizia degli ambienti incide moltissimo sul grado di soddisfazione per il proprio lavoro. Ciò che vi stiamo dicendo, in breve, è che igiene, ordine e pulizia sono davvero fattori fondamentali per la soddisfazione dei dipendenti. E’ naturale che un personale protetto dalla propria azienda sia più motivato a svolgere al meglio il proprio lavoro e di conseguenza più produttivo.

Gli stessi studi evidenziano, inoltre, che la maggior parte dei reclami dei dipendenti in materia di pulizia riguarda le aree bagno. Luogo dove il rischio di contaminazione da virus, funghi e batteri è estremamente elevato quando gli ambienti non sono adeguatamente sanificati. In questo momento storico caratterizzato dalla pandemia da covid- 19 abbiamo iniziato tutti a prestare maggiore attenzione alle condizioni igieniche di ogni luogo.

Parallelamente anche i datori di lavoro sono stati costretti dai decreti che si sono susseguiti nell’ultimo anno ad adottare misure di sicurezza. Nel caso di attività aperte al pubblico, anche i clienti stessi. Al di là della situazione di emergenza in cui ci siamo trovati recentemente il livello di attenzione per queste tematiche dev’essere sempre molto elevato. Esistono molte altre patologie correlate ad un ambiente di lavoro poco pulito: allergie, infezioni batteriche e virali diverse da covid-19 e intossicazioni di vario genere. Inoltre, teniamo sempre presente che un posto di lavoro pulito permette di identificare immediatamente qualsiasi condizione anomala, soprattutto per tutto ciò che riguarda la sicurezza.

Come possiamo stabilire se un ambiente di lavoro è davvero pulito?

La risposta a questo interrogativo è difficile da formulare, ma possiamo segnalarvi alcuni indicatori che ci aiutano a identificare un ambiente di lavoro pulito. Ecco, dunque, un velocissimo elenco degli aspetti da valutare per stabilire il livello di pulizia di un luogo di lavoro:

  • postazioni di lavoro prive di polvere e sporcizia
  • la sensazione di respirare aria fresca e ricca di ossigeno dovuta al frequente arieggiamento dei locali
  • pavimenti senza macchie e senza spot appiccicosi
  • vetri puliti e privi di impronte
  • pareti uniformi prive di macchie o aloni di umidità
  • postazioni di lavoro in ordine e senza montagne di scartoffie in cui si potrebbero accumulare polvere e muffe

In generale, le aree bagno vengono sempre considerate la cartina tornasole dei livelli di pulizia di un ambiente, ma questo è vero solo in parte. I bagni splendenti che profumano di disinfettante e dotati di tutti i crismi possibili, non implicano necessariamente che l’ambiente di lavoro sia pulito. Questo non vuol essere un elenco esaustivo di tutti i possibili indicatori di pulizia, ma è sicuramente un buon vademecum per valutare il contesto lavorativo.

I 5 grandi vantaggi di un luogo di lavoro pulito

1. Tutela la sicurezza e la salute di tutti

L’ambiente di lavoro dev’essere sempre mantenuto pulito e in ordine. Anche perché questo comportamento virtuoso da parte dell’azienda sarà senz’altro un ottimo stimolo per il singolo dipendente a mantenere il suo spazio ordinato. La classica scrivania ricoperta di scartoffie riduce lo spazio che il dipendente ha a disposizione per svolgere il proprio avere lavoro. Una tastiera o un mouse del pc non disinfettati o addirittura sporchi possono provocare allergie, infezioni e tanti altri piccoli disagi ai colleghi. I bagni e tutti gli spazi comuni devono essere costantemente disinfettati per scongiurare contagi tra colleghi ed evitare un frequente ricorso ai congedi per malattia. Inoltre, mantenere l’ufficio in ordine evita anche infortuni dovuti ad esempio ad una scala lasciata fuori posto.

2. Aumenta della produttività

La pulizia esteriore favorisce anche la pulizia mentale e la concentrazione. Mantenere l’ufficio in ordine, compreso il desktop del computer, aiuta ad avere la mente sgombra e pronta per il lavoro. I flussi di lavoro risulteranno più rapidi e i dipendenti avranno meno distrazioni poiché il disordine e una scarsa pulizia condizionano negativamente la capacità di concentrazione.

3.  Influenza positivamente la percezione del cliente

Ovviamente un ufficio pulito e igienizzato genera sempre una buona impressione nel cliente che si trova ad entrarvi. Una persona che accede a un ambiente pulito, ordinato e profumato ha immediatamente una sensazione gradevole. Si sente a proprio agio e questo impatto positivo la induce a vivere una bella esperienza e può addirittura influenzare la predisposizione all’acquisto. Un negozio o un ufficio curato sono un sintomo di attenzione di cura anche nei confronti dei clienti.

4. Migliora l’immagine dell’azienda

Questo concetto è estremamente semplice da cogliere. Un’azienda che mantiene puliti i suoi locali aperti al pubblico di sua competenza fa sempre una buona impressione ai potenziali clienti. Al contrario, un brand che non si cura delle condizioni igieniche dei luoghi di lavoro subisce sempre un grave danno d’immagine. Specie quando questa incuria viene portata alla luce o denunciata dai dipendenti stessi. Il principio è sempre lo stesso: affidare a personale esperto e competente la pulizia di uffici o negozi è un indice di cura nei confronti dei clienti.

5. Ricadute positive sull’ambiente

I prodotti che vengono usati per le pulizie e il modo in cui vengono gestiti i rifiuti hanno delle ricadute ecologiche significative. Se vogliamo garantire la sostenibilità ambientale delle nostre attività produttive dobbiamo anche scegliere un’impresa di pulizie che utilizza solo prodotti ecologici, tecnologie green e personale qualificato. Le aziende hanno una responsabilità ecologica ancora superiore a quella dell’individuo. Per questo devono tutte impegnarsi a ridurre il loro impatto ambientale in ogni singola attività che le coinvolge.  

Se vuoi un ambiente di lavoro sano e pulito per te e i tuoi dipendenti ma non sai da dove cominciare, contattaci. I nostri esperti sapranno consigliarti al meglio.

Open chat
Powered by