Anche l’energia pulita ha bisogno di manutenzione

Perché è cosi importante la pulizia dei pannelli fotovoltaici? Gli enormi vantaggi prodotti dall’installazione di pannelli fotovoltaici vengono raccontati da diversi anni e nel tempo stiamo imparando a conoscerli tutti. L’installazione di questi moduli che producono elettricità a partire dalla luce del sole, infatti, permette di massimizzare l’efficienza energetica. Così si può produrre energia pulita sfruttando risorse rinnovabili con un bassissimo impatto ambientale.

Grazie agli incentivi statali introdotti allo scopo di ridurre le emissioni di CO2 e di altri agenti inquinanti per migliorare le condizioni della nostra atmosfera danneggiata da secoli di progresso tecnologico e industriale, hanno dato un forte impulso alla diffusione di questa tecnologia green. Detto ciò, la domanda che tutti si pongono quando si parla di pannelli solari è la seguente. Una volta installato e collaudato l’impianto, come lo si può proteggere dagli agenti esterni e preservarlo nel tempo?

La risposta è semplice: attraverso una periodica e accurata pulizia. La Pulizia dei pannelli fotovoltaici serve per assicurarne l’efficienza e il rendimento energetico. In presenza di depositi o di sporcizia di qualunque genere, infatti, i pannelli riducono la loro resa determinando inevitabilmente uno spreco di denaro. Quindi è assolutamente necessaria una periodica pulizia dell’impianto che, però, non è affatto semplice da eseguire.

Difficoltà nella pulizia di pannelli solari

La difficoltà principale della pulizia dei pannelli fotovoltaici risiede nella delicatezza della superficie e nella scarsa accessibilità dovuta alla posizione dei pannelli. Questi moduli rettangolari in silicio cristallino, infatti, vengono generalmente installati sulle coperture degli edifici dove sono raggiunti più facilmente dai raggi solari. In più, la pulizia dei pannelli è una pratica piuttosto complessa che necessita di macchinari specifici e dovrebbe sempre essere affidata ad un professionista. Questo per evitare di danneggiare le superfici e comprometterne il rendimento energetico. Niente paura: qualunque sia il deposito che ricopre i pannelli, un profondo ed accurato lavaggio di solito è sufficiente. Sia per rimuovere tutte le incrostazioni che per garantire un perfetto funzionamento dell’impianto in modo sicuro ed ergonomico.

Perché pulire i pannelli solari

Contrariamente a ciò che pensano in molti, la semplice pioggia non è sufficiente per la pulizia dei pannelli fotovoltaici. E’ necessario eseguire periodicamente un’accurata pulizia di tutti i moduli. Come accennato nel paragrafo precedente, esistono diversi studi che testimoniano come i pannelli solari che non vengono adeguatamente puliti subiscano un importante calo di prestazioni. Infatti possono arrivare a produrre anche il 20 o il 30% in meno dell’energia elettrica inizialmente sviluppata dalla stessa quantità di energia solare.

A farne le spese è l’intero impianto energetico, nel senso che l’assenza di una corretta pulizia può pregiudicare gravemente la durata dell’impianto stesso. Non esiste una regola universale e quindi valida per ogni singolo impianto sulla periodicità con cui si debba eseguire la pulizia. Possiamo comunque darvi un consiglio importante: controllate spesso il rendimento del vostro impianto fotovoltaico. Potrete così intervenire tempestivamente in caso di cali di efficienza e verificare personalmente le condizioni dei pannelli,

Quando eseguire la pulizia dei pannelli

Ricordate sempre che l’inquinamento e lo smog possono nuocere gravemente al funzionamento dell’impianto. Anche se abbiamo detto che una regola vera e propria sulla frequenza dei lavaggi non esiste, possiamo comunque darvi un’indicazione preziosa. E’ bene effettuare la pulizia dei pannelli almeno 2 volte l’anno, in modo tale che la superficie non riduca mai la propria efficienza. Oggi esistono molti tipi d’impianto che differiscono tra loro. Le dimensioni, la posizione e i materiali con cui sono stati costruiti sono le variabili che determinano la periodicità e le modalità di pulizia.

Per esempio, è molto importante valutare la posizione geografica in cui è stato installato l’impianto. Se i pannelli fotovoltaici sono collocati all’interno o nei pressi di una zona industriale, l’inquinamento e lo smog contribuiranno a sporcarne la superficie. Allo stesso modo quando gli impianti si trovano vicino alla spiaggia sarà prevedibile una maggiore presenza di detriti e di sabbia. Al di là di ogni specifica circostanza, pulire accuratamente un impianto consente di rilevare in tempo eventuali danni o malfunzionamenti. Questi possono essere causati da incrostazioni o depositi di qualunque tipo di materiale che ostacoli la regolare attività dei pannelli solari.

Come eseguire una pulizia a regola d’arte

Come già detto, il primo ostacolo da superare per pulire i pannelli è raggiungerli. Quindi, se non volete rischiare di subire un infortunio dovuto alla caduta dall’alto, vi consigliamo di lasciar perdere il fai da te.

Inoltre, la pulizia dev’essere profonda, accurata, ma allo stesso tempo estremamente delicata: il silicio cristallino deve essere pulito con utensili e detergenti specifici. A questo proposito, vi segnaliamo che potete trovare in commercio dei kit specifici per la pulizia dei pannelli solari. All’interno si trovano detergenti delicati a base di acqua demineralizzata. Ricordate anche che esistono dei detergenti che non hanno bisogno di risciacquo e permettono di ridurre notevolmente il tempo necessario per il lavaggio.

Se invece disponete di strumenti che vi permettono di eseguire i lavaggi in sicurezza anche in quota, dovete comunque assicurarvi di avere tutti gli utensili adatti. Tra questi i più diffusi sono spazzole a rullo e telescopiche. Le spazzole dotate di aste telescopiche hanno un’estensione che può raggiungere anche i sei metri. Rispetto alla pulizia degli impianti ci sembra comunque opportuno distinguere il comportamento dei privati da quello delle imprese.

Robot per la pulizia dei pannelli solari

Le aziende che sfruttano il fotovoltaico spesso decidono di acquistare un robot capace di svolgere tutto il lavaggio in maniera automatizzata. Questa opzione, però, è davvero sconsigliabile per un privato che sfrutta l’energia prodotta dai pannelli solari solo per uso domestico. I robot hanno dei costi molto elevati e non vale davvero la pena di sostenerli per la pulizia di un piccolo impianto. In conclusione, possiamo dire che per capire come muovervi in questa situazione è importante valutare caso per caso tutte le opzioni disponibili. Scegliere quella più adatta al vostro tipo d’impianto, tenendo sempre presente che il lavaggio dei pannelli è un’operazione rischiosa e potenzialmente dannosa quando non è eseguita correttamente.

Hai un impianto fotovoltaico e non rende più come vorresti? Contattaci per valutare insieme ai nostri tecnici se necessita di una pulizia professionale, e torna a guadagnare come da nuovo.

Open chat
Powered by